Cubanìa. Canto all’identità – Ramón Cotarelo Crego – Palazzo delle Esposizioni – Lucca

Cubanìa. Canto all’identità.
Ramón Cotarelo Crego espone la sua arte piena di colori al Palazzo delle Esposizioni di Lucca, con opere inedite dedicate alla città.
Inaugurazione venerdì 6 marzo alle 18
Ingresso libero

Cubanìa. Canto all’identità. È la grande mostra di pittura che l’artista cubano Ramón Cotarelo Crego dedica a Lucca, al Palazzo delle Esposizioni dal 6 marzo, organizzata dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca e dalla Fondazione Lucca Sviluppo all’interno del calendario delle mostre 2020.

C’è attesa per l’esposizione che, dopo la personale a Viareggio nell’estate scorsa, ospita opere inedite e piene di colore realizzate dal 2018 al 2020, di cui 3 dedicate espressamente a Lucca con la scelta di tre soggetti-simbolo: Ilaria Del Carretto, il labirinto e la facciata della Cattedrale, di cui quest’anno ricorrono i 950 anni.

L’inaugurazione si terrà venerdì 6 marzo alle 18, a ingresso libero come tutta l’esposizione, mentre il giorno successivo, sabato 7 marzo, sempre al Palazzo, sarà presentata al pubblico l’opera inedita di Matteo Civitali “Salvator Coronatus”, a cura di valentino Anselmi, restaurata grazie al contributo della FBML.

Ramón Cotarelo Crego, nato a Cuba nel 1951, è architetto ed ha svolto diversi studi di specializzazione sul restauro dei monumenti e centri storici in Italia. Ha dedicato tanti anni allo studio, ricerca, divulgazione e recupero del patrimonio architettonico. Docente, conferenziere e professore invitato in diverse istituzioni in numerose Nazioni, è consulente UNESCO in Africa e America Latina e ha fatto incursioni nell’arte della ceramica, pittura, pur rimanendo sempre legato al disegno.

“Dipingere e disegnare per me è un’esigenza vitale – racconta l’artista che da 20 anni vive a Viareggio -, e mostrare le mie creazioni ha l’obiettivo di condividere quel godimento e testimoniare la mia identità”.

“Cubanìa. Canto all’identità” resterà aperta fino al 5 aprile 2020, dal martedì alla domenica con orario 15,30-19,30, a ingresso libero.


Per informazioni: www.fondazionebmluccaeventi.it; mostre@fondazionebmluccaeventi.it.